Screening

Il primo screening di screening o trimestre è uno studio completo che ricerca la patologia dello sviluppo fetale.
La maggior parte delle volte è la sindrome di Down, la sindrome di Edwards e malformazioni del sistema nervoso che può portare a invalidità o non fattibilità del futuro bambino.

Questo studio consiste in due fasi: la consegna del sangue dalla vena e l’ecografia.
Ultimo inciso, può essere un transvaginale (quando il sensore viene inserito nella vagina), e addominale (quando il medico esamina il feto attraverso la pelle dell’addome).

A 11-13 settimane di gravidanza, quando tutti gli organi e sistemi del feto formavano, e condotti di screening trimestre.
Va notato che in precedenza era destinato solo alle donne che facevano parte del gruppo a rischio, vale a dire:

  • Avere figli con malattie genetiche;
    • ha lavorato sulla produzione nociva;
    • ha assunto farmaci incompatibili con la vita fetale o minacciando la loro salute;
    • ha avuto patologie genetiche in famiglia;
    • sono stati sottoposti a aborto o gravidanza congelata;
    • non aver compiuto 18 anni o aver superato il limite di 35 anni.

In genere, in questo periodo hanno né aumenta il rischio di anomalie fetali o riduzioni possibilità di trasportare un bambino.

Nell’ultimo decennio, il primo screening è raccomandato per fare assolutamente tutto. Ciò è spiegato, da un lato, dal deterioramento dell’ambiente o dalla presenza di abitudini dannose per i futuri genitori. D’altra parte – la capacità di individuare la malattia, condurre la diagnostica aggiuntivi, come la biopsia dei villi coriali (che cosa è questo discorso genetista) e iniziare il trattamento. Secondo i medici, nella maggior parte dei casi, si conclude con successo.

Preparazione per la prima proiezione

  1. Entro 1-3 giorni prima dello screening, una donna deve essere dimessa da:
    • allergeni tipici (cioccolato, agrumi, frutti di mare);
    • Cibo fritto e eccessivamente oleoso;
    • Carne (il giorno prima dello studio).
  2. Immediatamente prima della prima ecografia di screening, la vescica deve essere riempita addominalmente. Puoi farlo bevendo 0,5 l di acqua per mezz’ora prima della procedura. Nel caso di un metodo transvaginale, non è richiesta alcuna preparazione speciale.3. Il sangue dalla vena dovrebbe essere dato a stomaco vuoto.

Indicatori normativi per il primo screening

  • Primo screening in grado di rilevare la posizione del feto nell’utero e quindi escludere la gravidanza ectopica;
    • il più accuratamente possibile il numero di frutti;
    • ascoltare il battito cardiaco del futuro del bambino, valutando le possibilità della sua vitalità;
    • controllare il processo dei rudimenti degli organi interni.

Al primo scanner a ultrasuoni, lo specialista determina gli indicatori specifici e li controlla per il rispetto delle norme:

  • CTE – una dimensione corona-parietale che può variare tra il 33 – 49 millimetri (per 10 settimane), 42 – 58 a mm (11 settimane) e 51 – 83 millimetri (12 settimane).
    • TSC è lo spessore della clavicola, che consente di determinare la presenza della sindrome di Down. Idealmente, è 1,5-2,2 mm in 10 settimane, 1,6-2,4 mm in 11 settimane, 1,6 – 2,5 in 12 settimane, 1,7 – 2,7 mm in 13 settimane .
    •FC è la frequenza cardiaca. Normalmente per 10 settimane dovrebbe essere 161 – 179 battiti al minuto, 153 – 177 battiti al minuto per 11 settimane 150 174 battiti al minuto per 12 settimane 147 171 battiti al minuto per 13 settimane
  • La BPD è una dimensione biparientale che misura la dimensione della testa del feto ed è di 14 mm in 10 settimane, 17 mm in 11 settimane, 20 mm in 12 settimane, 26 mm in 13 settimane.
    • L’osso nasale, che indica anche la presenza della sindrome di Down e in 12-13 settimane, normalmente non è inferiore a 3 mm. È impossibile valutarlo prima.

Parallelamente alla decifrazione dei dati ottenuti nel primo screening, viene condotto un esame della placenta per determinarne la condizione, la maturità e il metodo di fissaggio alla parete dell’utero.

Esami del test biochimico del sangue:

  • HCG: il livello di gonadropine corioniche umane varia da 25,8 a 181,6 ng ml in 10 settimane, 17,4 – 130,3 ng/ / ml a 11 settimane, 13,4-128,5 ng / ml in 12 settimane, 14,2 – 114,8 ng / ml in 13 settimane.
  • il livello di proteina A o RARR-A;
    • livello di glucosio.

© 2017 Clinic of prof. S. Khmil| Designed and DEVELOPED by wpDEX