Consultazione con lo specialista della medicina della riproduzione

Gli attuali approcci per la diagnosi e il trattamento della sterilità nella donna, si basano sulla conoscenza del sistema riproduttivo, che va incontro ad una ridotta fertilità con l’aumentare dell’età. I fattori che riducono la fertilità femminile sono:

  • una storia di gravidanza tubarica;
  • rimozione delle ovaie;
  • interventi interessanti la cavità pelvica o addominale;
  • sindrome del’ovaio policistico;
  • endometriosi;
  • amenorrea (assenza di mestruazioni per più di 6 mesi);
  • casi in cui la riserva ovarica va in uno stato di esaurimento (dopo l’età di 40 anni, dopo la radioterapia o chemioterapia, in giovani donne, ecc.)

Un esame completo prevede i seguenti punti:

  • anamnesi di una malattia, regolarità del ciclo mestruale, presenza di gravidanze precedenti, ecc;
  • esame fisico per determinare disturbi dello sviluppo del sistema riproduttivo;
  • diagnosi di idoneità cervicale;
  • diagnosi di funzionalità tubarica;
  • ecografia pelvica, metodo altamente informativo e sicuro;
  • la RM è il metodo usato nei risultati non informativi che utilizza gli ultrasuoni.

L’Isteroscopia è un metodo endoscopico per valutare visivamente la cavità uterina, la presenza di polipi endometriali sospetti, nodi sottomucosi, sindrome della fusione dell’utero (Asherman), endometriosi sottomucosa.

La biopsia endometriale consiste nel prelevare frammenti di tessuto del rivestimento uterino per l’esame al microscopio (esame istologico).

Se si cerca una gravidanza da più di un anno, non è necessario utilizzare metodi con bassa efficienza (ad esempio, citrato di clomifene, fisioterapia, ecc.) ma passare a metodi di comprovata alta efficienza (Induzione dell’ovulazione, inseminazione intrauterina, fecondazione in vitro, ecc.).

Il Regolamento per la procedura di ART (MoH Ordine № 771 del 23.12.2008 anno) comprende una serie di esami obbligatori e complementari per le persone che si preparano ai programmi di ART.

Per le donne è obbligatorio:

◊ trovare un terapia che non comprometta la salute ed una eventuale gravidanza;
◊ determinazione del gruppo sanguigno e del fattore Rh;
◊ emocromo completo;
◊ esame del sangue per la sifilide, HIV, epatite B e C;
◊ analisi batterioscopica (vagina, uretra e cervice);
◊ esame citologico per la cervice;
◊ esame generale ginecologico;
◊ ecografia degli organi pelvici;
◊ esame di utero e tube di Falloppio (isterosalpingografia, laparoscopia, isteroscopia, colposcopia);
◊ biopsia endometriale;
◊ analisi degli ormoni FSH, LH, estradiolo (E2), prolattina (PRL), testosterone (T),cortisolo (K), progesterone (P), tiroxina (T3), triiodotironina (T4), tireotropina ( TSH), somatotropina (STH);
◊ screening per gli anticorpi antifosfolipidi e antispermatozoi.

Per l’uomo è obbligatorio:

◊ esame del sangue per la sifilide, HIV, epatite B e C;
◊ spermiogramma;
◊ determinazione del gruppo sanguigno e fattore Rh;
◊ visita andrologica;
◊ consulenza genetica e del cariotipo;
◊ screening per le infezioni TORCH – complesse;
◊  esame del sangue per FSH, LH, testosterone (T), prolattina (PRL).

 

© 2017 Clinic of prof. S. Khmil| Designed and DEVELOPED by wpDEX